Conoscere quanto si consuma in casa è molto importante perché ci permette di ottimizzare il risparmio energetico, evitando sprechi inutili di energia. Vediamo come gestire in modo smart i consumi del nostro impianto di condizionamento e come la domotica ci viene in aiuto per ottimizzare i consumi domestici

I vantaggi di un impianto di condizionamento efficiente

Conoscere i propri consumi domestici è molto importante in quanto ci permette di avere una panoramica sempre aggiornata in merito alle nostre abitudini da un punto di vista energetico, ci consente di individuare le abitudini sbagliate che causano sprechi inutili di energia. Gestire i propri consumi, ci garantisce, in definitiva, un risparmio energetico e un’importante riduzione del costo delle bollette di casa. Infine, sapremo sempre quanto consumiamo e non rischieremo di trovarci brutte sorprese nella bolletta.
La scelta dell’impianto di condizionamento è molto importante per ridurre i consumi e il nostro impatto ambientale. Scegliere un impianto di condizionamento a risparmio energetico significa prediligere i modelli di classe alta, in grado di consumare molta meno energia rispetto a un dispositivo di classe bassa, garantendoci un ritorno economico notevole e fornendo un prezioso aiuto per l’ambiente, andando a diminuire le emissioni di C02 nell’atmosfera.
Grazie alle innovazioni tecnologiche abbiamo a disposizione molti strumenti per gestire in maniera intelligente i consumi del nostro impianto di condizionamento, e una delle soluzioni più semplici da adottare è quella di integrare un termostato smart o un cronotermostato.

Quali i vantaggi di un cronotermostato

Il cronotermostato è un dispositivo che tiene sotto controllo la temperatura di ogni ambiente domestico, una soluzione innovativa che consente di risparmiare sulla bolletta del riscaldamento, senza perdere nulla del comfort abitativo. Un cronotermostato, oltre a permetterci di gestire in maniera smart i consumi di casa, è in grado di programmare la temperatura dell’ambiente domestico regolandosi sull’ora e i giorni della settimana, permettendo così di personalizzare la temperatura interna di ogni stanza in base alle nostre esigenze e abitudini. Una volta impostata la temperatura il cronotermostato agirà in perfetta autonomia, permettendoci di ottimizzare i consumi evitando sprechi energetici e dispersioni di calore. Questo consente in definitiva di ridurre la bolletta del riscaldamento e il nostro impatto ambientale.

Se stiamo per traslocare in una nuova casa, dovremo occuparci anche del trasferimento delle utenze di luce e gas. Se nel nuovo immobile il contatore di luce e gas è presente e attivo, dovremo semplicemente fare richiesta per una voltura delle utenze, se invece il contatore è già disattivato dovremo richiedere un subentro e sottoscrivere una nuova offerta di luce e gas, confrontando le migliori tariffe dei fornitori. Prima di richiedere il trasferimento della linea internet domestica, dovremo verificare la copertura fibra presso la nuova abitazione: laddove non fosse presente dovremo sottoscrivere un nuovo contratto internet.

Domotica, una gestione smart dei consumi domestici

La domotica permette di semplificare e facilitare la nostra quotidianità all’interno dell’ambito domestico, garantendoci al tempo stesso un importante risparmio sulla bolletta di luce e gas, grazie alla possibilità di ottimizzare i diversi dispositivi connessi all’impianto.
Tra gli aspetti più innovativi della domotica vi è la possibilità di ottimizzare i consumi e risparmiare sull’energia consumata in casa, il che si traduce in un risparmio sulle bollette di luce e gas. Ciò è possibile perché un impianto domotico monitora costantemente i nostri consumi domestici, andando a intervenire in autonomia per migliorane la resa e le prestazioni. Aumentare l’efficienza energetica della nostra abitazione significa evitare inutili sprechi di energia e ridurre i consumi domestici, in un’ottica non solo smart ma anche green.

Un esempio di questa ottimizzazione di consumi ci viene fornita dalle prese intelligenti, dispositivi in grado non solo di monitorare il consumo elettrico quotidiano ma, grazie al meccanismo di spegnimento forzato, si disattivano in automatico qualora si dovesse superare la soglia di consumi stabilita.
La possibilità di programmare i nostri elettrodomestici da remoto, attivandoli quando scatta la tariffa oraria più conveniente per noi, ci garantisce un effettivo risparmio sulla bolletta della luce. Stesso discorso possiamo applicarlo all’illuminazione smart: non dovremo più preoccuparci di luce accese o ciabatte in standby: l’impianto domotico agirà in autonomia per prevenire qualsiasi spreco elettrico, attivando le luci solo quando necessario.